Scrivere il CV con l’intelligenza artificiale: tutti i pro e i contro

di Rocco Cutrupi Dicembre 13, 2023
CV_Intelligenza_Artificiale

L’intelligenza artificiale (AI) sta invadendo la vita di ogni essere umano. Ormai tutti utilizzano l’AI per semplificarsi la quotidianità: dall’ordinare la spesa, al ritrovare le chiavi smarrite, fino a scrivere il CV perfetto. Ma quali sono i pro e i contro del suo utilizzo nella scrittura di un curriculum? 

Il mercato degli strumenti di scrittura di CV con intelligenza artificiale si sta espandendo ad una velocità impressionante e, con la stessa facilità, sta diventando sempre più accessibile a chiunque, anche nel mondo del lavoro e soprattutto per chi cerca un impiego. Usare tali piattaforme di AI per la scrittura del proprio curriculum può essere utile ai possibili candidati che vogliono costruire il loro curriculum da zero.

Ma non solo, anche per migliorare quello attuale con contenuti generati dall’intelligenza artificiale e persino renderlo ottimale e specifico per ogni offerta di lavoro. Con l’ascesa degli strumenti di scrittura basate sull’intelligenza artificiale come ChatGPT, le persone iniziano a domandarsi se l’AI sia, effettivamente, il futuro della scrittura oppure se la scelta giusta sia ancora quella di affidare la scrittura e la creazione del proprio CV a dei professionisti del settore. In definitiva, qual è la scelta giusta da compiere? Quali sono i pro e i contro dell’intelligenza artificiale? Scopriamolo.

Cos’è ChatGPT e come può scrivere un CV

AI
Ai intelligenza artificiale e lavoro

ChatGPT è noto anche come Chat Generative Pre-trained Transformer, ed è un modello di elaborazione del linguaggio naturale (NLP) e intelligenza artificiale open source che utilizza il deep learning per produrre un testo simile a quello scritto da un umano in una conversazione. ChatGPT è stato immesso sul mercato nel novembre 2022 dalla società di ricerca statunitense OpenAI con l’obiettivo di rendere l’Intelligenza Artificiale Generale un beneficio per tutti.

Oltre ad avere conversazioni simili a quelle umane e a rispondere a domande, questo strumento di intelligenza artificiale è anche in grado di scrivere racconti, poesie, saggi e anche codici informatici. Insomma una vera e propria “manna dal cielo” per diverse realtà aziendali. Ma ChatGPT è anche in grado di scrivere un curriculum vitae perfetto?
Sicuramente con le sue competenze avanzate di AI, può anche aiutare a scrivere non solo un curriculum ma anche una cover letter in modo efficace. In linea di massima ChatGPT può fornire una guida generale su come formattare un curriculum, quali informazioni includere e come adattare il cv a specifiche offerte o domande di lavoro.

Ma, anche se è molto utile nell’aiutare a scrivere un curriculum, di certo ChatGPT non è (al momento) in grado di scrivere fisicamente un cv senza l’aiuto di un professionista nel campo o comunque di una mano umana. Ed è per tale ragione che è sempre consigliabile chiedere assistenza a un career coach qualificato. Ma vediamo nello specifico quali sono i pro e i contro del cv scritto con intelligenza artificiale.

I pro del curriculum scritto con AI

Per aiutare il potenziale candidato a evitare frequenti trappole nella scrittura del proprio curriculum di seguito abbiamo evidenziato i pro e i contro del CV scritto con l’intelligenza artificiale partendo dai 3 lati positivi nell’utilizzare l’AI. 

  1. Elevata probabilità di superare l’ATS, ovvero il sistema di tracciamento dei candidati.
    Molte piattaforme di intelligenza artificiale hanno capacità semantiche e sinonimiche e poiché gli ATS sono supportati anche da algoritmi AI, usare l’intelligenza artificiale in questo caso ha un’alta probabilità che il curriculum superi lo screening iniziale, ovvero che non venga scartato.
  2. Gli stili e il tono di scrittura sono coerenti. I curriculum scritti con AI possono presentare una scrittura e uno stile coerenti e dunque risultare affidabili per chi è alla ricerca di un lavoro.
  3. È economico. I CV scritti con l’intelligenza artificiale sono meno costosi se paragonati a quelli scritti da un career coach professionista. Dunque, per un candidato che ha un budget limitato, scegliere ChatGPT per il curriculum sicuramente risulterà più conveniente.

I contro del curriculum scritto con AI

  1. Troppo generici. I curriculum scritti con ChatGPT sono spesso considerati generici e non mirati, il che difficilmente garantirà lo step successivo, ovvero la telefonata per il colloquio conoscitivo. In sostanza l’AI ripete a pappagallo le parole chiave senza spiegare perché o come fai quelle cose.
  2. Può contenere informazioni errate e obsolete. ChatGPT ha una buona conoscenza della lingua e del formato generalmente utilizzati nei curriculum professionali. Detto questo, il problema è che estrae dati dal web perché così è “addestrato” a fare come modello pre impostato. Quindi, potrebbe capitare che ChatGPT includa nel curriculum informazioni non corrette o che non centrino con l’offerta specifica del lavoro. Questo potrebbe portare confusione nel recruiter che dovrà scegliere il candidato ideale.
  3. Carenza di personalità umana. Uno dei contro più visibili di un curriculum scritto con intelligenza artificiale è che non trasmette la tua esperienza personale, le soft skills  così come le trasmetterebbe un career coach umano. Anche se un cv con ChatGPT possa presentarsi con un aspetto professionale e raffinato, è alquanto impossibile che rifletta a pieno il background e le competenze intrinseche di una specifica persona.

Scrittura CV: Career coach vs ChatGPT

 

Al giorno d’oggi il mercato del lavoro offre due scelte: la scrittura standard del cv creato da un career coach qualificato oppure il cv scritto da intelligenza artificiale. Quale utilizzare nella loro ricerca di lavoro?

La risposta, come sempre, dipende dalle esigenze del richiedente. Optare l’AI, ad esempio, può produrre un forte curriculum in pochissimi secondi, dimezzando così il duro lavoro di ricerca del lavoro, Tuttavia, questi cv, come dicevamo poc’anzi, risultano non specifici e quindi non distinguibili dai curriculum di potenziali altri candidati.

D’altra parte della medaglia ci sono, invece, i curriculum scritti da un professionista del settore certificato e formato nella scrittura del cv. In tal caso la garanzia del prodotto è assicurata, poiché il curriculum è ottimizzato per le parole chiave e delinea in tutto ciò che si cerca. Inoltre, un curriculum prodotto da una scrittura umana aiuterà anche a superare il processo di screening nelle selezioni svolte dai recruiter. Infine, un professionista, a differenza dell’AI, sarà in grado di valorizzare i punti importanti della personalità del candidato non mancando di creatività, originalità e personalizzazione.

 

LEGGI ANCHE: >>>> 

Se desideri dare una svolta alla tua carriera lavorativa oppure hai bisogno di una consulenza professionale scopri i servizi dedicati al tuo profilo – Career Coaching JobStep

Valutazione Gratuita

Richiedi una valutazione del tuo CV e Profilo LinkedIn

Invia adesso il tuo Curriculum Vitae scrivendo a [email protected] oppure prenota una call preliminare, saremo lieti di offrirti un primo feedback gratuito.