Paura di cambiare lavoro: 6 modi per superarla

di Rocco Cutrupi Novembre 23, 2023

Ansia, timore di abbandonare la comfort zone e insicurezza nell’affrontare l’ignoto sono i tratti tipici della paura di cambiare lavoro. Ecco come superarli attraverso sei strategie vincenti

La voglia di migliorare a volte non basta per fare il primo passo e uscire dalla comfort zone in cui ci si è abituati a stare. Questo vale in tanti ambiti della vita di una persona, da una relazione sentimentale poco soddisfacente (ma sicura) a un lavoro poco o per niente gratificante ma che non si decide a mollare per la stabilità economica, sino alle proprie cerchie sociali divenute stagnanti.

Cambiare vuol dire mettersi alla prova e vuol dire affrontare anche la paura di poter cadere di volta in volta. Ma solo chi rimane fermo dov’è non cade mai nella vita ma, al contempo, neanche migliora. E’ tutta una questione di scelte, a volte difficili da affrontare. E piuttosto che avere il coraggio di fare il classico “salto nel vuoto” si decide di rimanere dove si è frustrati e infelici. Spesso, troppe volte, questo capita nel lavoro.

Quando si ha il desiderio di mandare tutto all’aria perché non ci si sente apprezzati o perché lo stipendio è minimo, quello che viene meno è la grinta necessaria per dire basta. E così si rimanda a domani la decisione di migliorare. Quel domani, però, non arriverà mai. Perché? perché la paura di uscire da quel bozzolo di protezione illusorio che tanto ci fa sentire al sicuro è troppa. Come fare per superare questo gap emotivo e annientare il timore di sbagliare? Come disse il regista e sceneggiatore Alejandro Jodorowsky: “Il primo passo non ti porta dove vuoi andare ma ti toglie da dove sei”. 

Perché si ha paura di cambiare lavoro. Le cause

La prima cosa da fare per poter cambiare lavoro e analizzare le cause che derivano dall’immobilità di fare il primo passo. Il timore di uscire dalla zona di comfort lavorativa ha radici molto profonde e per poter affrontare tutto bisogna, anzitutto, sviluppare la resilienza e l’adattabilità.

paura di cambiare
Paura di cambiare lavoro

Queste due abilità, che fanno parte dell’intelligenza emotiva, ti aiuteranno a gestire lo stress e l’ansia legati al cambiamento e, imparando dalle tue esperienze passate, di abbracciare il cambiamento come un’opportunità di crescita personale e professionale. Conoscere le proprie paure permetterà di elaborare strategie mirate per superarle e migliorare la carriera professionale. Una delle prime paure quando si pensa di cambiare un lavoro è il lato intimidatorio che proviene da nuova posizione in quanto ci espone a situazioni sconosciute. Per superare tale paura due step sono fondamentali e alquanto basiche:

  1. informarsi sul nuovo ambiente lavorativo cercando in rete il ruolo specifico che si dovrà ricoprire;
  2. creare un piano di transizione.

Mentre un’altra causa della paura di cambiare lavoro dipende dalle preoccupazioni finanziarie. In modo particolare se la nuova posizione comporta una riduzione temporanea del salario o un periodo di disoccupazione.  Quindi, pianificare in modo esaustivo il passaggio al nuovo lavoro, tenendo in considerazione le proprie finanze e valutando le possibili soluzioni. Creare un budget e considerare altre fonti di reddito può attenuare il senso di ansia finanziaria permettendoti di concentrarti sulle opportunità offerte dal nuovo lavoro.

Infine, uno dei timori più grandi è quello di deludere le aspettative e di non sentirsi all’altezza del nuovo ruolo professionale. Per superare questa paura, è fondamentale concentrarsi sui propri punti di forza e sulle competenze acquisite nel corso della carriera. Ricorda di adottare un atteggiamento positivo e pro attivo, avendo coscienza del fatto che potrebbero esserci ostacoli lungo il percorso, ma che con il giusto impegno e la determinazione si supereranno.

6 Strategie da adottare per eliminare la paura del cambiamento

possibile

Il vero cambiamento nella vita di una persona fa paura. E questo è normale ed è un bene se non è paralizzante perché si ha la lucidità giusta per affrontare tutto step by step, ponderando i pro e i contro, sino ad arrivare alla soddisfazione di avercela fatta. Ma a volte si ha bisogno di una spinta per spiccare il volo. Ecco di seguito alcune strategie che ti aiuteranno a superare queste paure e a prepararti per il successo nel tuo nuovo lavoro.

1. Analizza i tuoi punti di forza e debolezza

Poniti una domanda, forse tra le più difficili ma che ti permetteranno di avanzare nel tuo progetto di cambiamento: Quali sono i miei punti di forza e di debolezza? Quindi analizza cavillosamente entrambi. Questo ti permetterà di capire meglio le tue competenze e le aree in cui potresti aver bisogno di migliorare.

Pensa bene alle tue esperienze lavorative passate, identifica quali competenze potrebbero risultare trasferibili oggi e valuta in che modo possono essere applicate al nuovo ruolo. Allo stesso modo concentrati sullo sviluppo delle tue debolezze e una volta capito i punti, lavora per migliorare le tue competenze attraverso corsi di formazione o certificazioni.

2. Sii sempre aggiornato sulle nuove opportunità di carriera

Aggiornarsi costantemente sulle opportunità di carriera nel proprio settore di interesse ti aiuterà aa ridurre l’ansia legata al cambiamento lavorativo. Utilizza il web facendo ricerche pratiche, partecipa a fiere del lavoro, consulta career coach per scoprire i trend del mercato, le opportunità di crescita e i possibili percorsi di carriera.

Più informazioni si posseggono maggiore saranno la sicurezza nel nuovo lavoro e l’autostima in sé stessi. Questo ti permetterà di affrontare il cambiamento con più facilità adattandoti alle nuove sfide che il futuro ha in serbo per te.

3. Crea un piano di cambiamento realistico

Un piano di transizione, ovvero di cambiamento basato sulla realtà è imprescindibile per affrontare la paura di cambiare lavoro. Il piano in questione dovrebbe basarsi su:

  • obiettivi a breve e lungo termine;
  • una tempistica reale per il passaggio al nuovo lavoro;
  • un elenco di azioni specifiche da intraprendere per raggiungere gli obiettivi;
  • una strategia per gestire i possibili ostacoli, come la perdita temporanea di reddito o l’adattamento a nuovi colleghi e responsabilità.

Avere un quadro completo e strutturato ti darà una visione chiara del percorso da seguire e ti aiuterà a mantenere il self-control durante il processo di cambiamento.

4. L’importanza di una rete di contatti

Un supporto alla paura di cambiare lavoro proviene dalla tua rete di contatti che, in questi casi, può essere decisiva per superare i timori legati al cambiamento. I tuoi colleghi, i gruppi di supporto e coach professionali possono aiutarti e supportarti con consigli preziosi e l’incoraggiamento necessario per affrontare le nuove opportunità lavorative.

I colleghi possono condividere le loro esperienze con te, offrire consigli su come affrontare le nuove sfide e aiutarti a sviluppare le competenze necessarie che faranno la differenza sul nuovo posto di lavoro. Non esitare a chiedere se hai dubbi e a condividere le tue preoccupazioni con persone di fiducia. Inoltre, partecipare a gruppi di supporto può risultare utile per affrontare la paura del cambiamento lavorativo. Qui potrai confrontarti con persone che stanno affrontando come te sfide simili. Non solo, potrai conoscere persone che potrebbero aiutarti professionalmente.

5. Trovare un coach professionale

Un career coach qualificato può offrire strategie mirate e personalizzate, tutte finalizzate ad aiutarti a superare il timore di cambiare professione. Il lavoro di un coach è aiutarti a identificare i gli obiettivi di carriera, sviluppare un piano d’azione per raggiungerli e a supportarti con feedback di incoraggiamento lungo tutto il percorso di crescita professionale.

Investire in un career coach può essere un modo alquanto efficace per garantirti il successo professionale tanto a lungo atteso.

6. Preparati ai futuri colloqui di lavoro

Uno dei modi più semplici ed efficaci è la preparazione. Arrivare preparati a un colloquio di lavoro dimezzerà la paura di non farcela, garantendoti la giusta positività nell’affrontare con successo l’ansia legata al cambiamento.

Dunque informati in tempo, studia e stabilisci obiettivi chiari e realistici da poter esporre nel giorno del colloquio. Affronta il cambiamento a piccoli passi. Non aspettarti che improvvisamente non avrai più paura. Il lavoro per il vero cambiamento è lungo ma il suo raggiungimento comporterà molta soddisfazione sia a livello personale che professionale. Non procrastinare ancora. Inizia da oggi, anzi no, da ora.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: >>>>

 

Se desideri dare una svolta alla tua carriera lavorativa oppure vuoi sviluppare le tue soft skills, scopri i nostri servizi di coaching – Career Coaching

Valutazione Gratuita

Richiedi una valutazione del tuo CV e Profilo LinkedIn

Invia adesso il tuo Curriculum Vitae scrivendo a [email protected] oppure prenota una call preliminare, saremo lieti di offrirti un primo feedback gratuito.