LinkedIn: sicuro di avere il profilo giusto? Ecco come farsi notare

di Maria Teresa Bianco Maggio 18, 2020
Profilo LinkedIn

Sicuro di avere il profilo giusto per farti notare dai recruiter su LinkedIn? Il mondo del lavoro è una giungla e per emergere hai bisogno di seguire i passi giusti | Ecco cosa non deve mancarti per avere successo

linkedin LinkedIn

LinkedIn è una piattaforma digitale nata allo scopo di mettere in relazione domanda ed offerta lavorativa. Un social network di successo che mira a “scovare” i candidati giusti e i professionisti in ogni settore lavorativo. Per queste ragioni, il profilo del candidato che cerca lavoro o che vuole farsi notare nel mondo professionale deve essere completo di tutte le informazioni!

Sei sicuro di avere il profilo giusto? Se sei dubbioso in merito a ciò ma hai la grinta e l’energia giusta per raggiungere i tuoi obiettivi professionali, non devi lasciarti sfuggire i passi giusti per farti notare. Ecco, di seguito come utilizzare LinkedIn per avere successo nel lavoro.

LinkedIn: sicuro di avere il profilo giusto? I passi da seguire per farsi notare dai recruiter

colloquio lavoro

Oggigiorno, i recruiter utilizzano quasi esclusivamente questo social media soprattutto per ricercare i profili più qualificati e con una maggiore seniority. Le aziende di medie-grosse dimensioni sono, infatti, costantemente a caccia dei cosiddetti “candidati passivi” ovvero professionisti in carriera che non ricercano attivamente le offerte di lavoro ma che ricoprirebbero ben volentieri un ruolo lavorativo più sfidante e gratificante.

Come illustrato di seguito, avere un profilo LinkedIn che riscuota l’attenzione dei recruiter richiede l’applicazione di precise azioni. Ecco cosa devi fare nello specifico.

Leggi anche: La nuova frontiera di LinkedIn | La video presentazione per i candidati

LinkedIn: 3 passi da seguire per avere un profilo di successo

linkedin schermo

Come prima cosa, affinché il tuo profilo LinkedIn sia competitivo e volto al successo devi  completare tutti i campi previsti dal sistema.

Non riempire in maniera dettagliata tutte le sezioni previste all’interno del profilo significa infatti perdere l’occasione di comunicare le proprie capacità e competenze in maniera dettagliata. Per questo motivo dovrai:

  • Creare un sommario esaustivo e sintetico ma allo stesso tempo d’impatto. Questa è la sezione che influenza la prima impressione  di te nella mente del recruiter che visiterà il tuo profilo Linkedin e va perciò scritta con la massima attenzione
  • Utilizzare le keywords (ovvero le parole chiave) maggiormente diffuse all’interno del tuo mondo professionale e soprattutto indicizzate a sistema
  • Creare una headline d’impatto. Non indicare solo il ruolo da te ricoperto, ma cerca di evidenziare il tuo stile lavorativo e come sei in grado di risolvere un problema
  • Creare un elenco dei tuoi traguardi raggiunti durante la tua carriera. Per far ciò utilizza dati e numeri e comunica i vantaggi che hai apportato alle aziende presso cui hai lavorato. Usa, se possibile, degli elenchi puntanti. Questo “trucchetto” dona a chi guarderà il tuo profilo un’immagine concisa, pulita e determinata di te stesso
  • Includi nella sezione dedicata ai tuoi studi, non solo l’Università frequentata ma anche corsi o associazioni di volontariato a cui hai preso parte

Leggi anche: LinkedIn | I 10 consigli per scrivere un profilo efficace

Profilo vincente? Scegli un approccio pro-attivo

LinkedIn_comunity_management

Molte persone creano il profilo LinkedIn, aggiungono qualche connessione al proprio network e dopodiché restano a guardare cessando qualsiasi azione. Questo comportamento fa si che il proprio profilo non venga notato da nessuno e che si ricevano soltanto sporadiche richieste di contatto e/o collaborazione. Se vuoi avere successo nel mondo lavorativo e farti notare il tuo profilo LinkedIn deve invece essere utilizzato in modo pro-attivo. Questo significa che il tuo nome e la tua pagina deve “muoversi” all’interno del social network.

Invece di aspettare passivamente, prova ad essere pro-attivo così:

  • Identifica i recruiter delle tue aziende target. Invitali ad aggiungersi al tuo network e fai una buona prima impressione. Questo aumenterà le tue probabilità di essere preso in considerazione per un ruolo futuro
  • Invia richieste di collegamento in maniera regolare. Maggiormente esteso sarà il tuo network più facile sarà entrare in contatto con aziende e leader del tuo interesse
  • Crea un network di soli professionisti del tuo settore, evita di invitare contatti che non rientrano in alcun modo nel tuo campo professionale
  • Interagisci col tuo network postando regolarmente news e articoli interessanti in grado di innescare discussioni all’interno della tua community di riferimento
  • Unisciti ai gruppi: entrare a far parte dei gruppi del tuo settore e partecipare alle discussioni è un ottimo modo per comunicare le tue competenze e farti apprezzare da altri membri LinkedIn

Leggi anche: Come misurare le proprie performance su LinkedIn

Migliora la tua reputazione offrendo e richiedendo raccomandazioni

linkedin video presentazione

Offrire e richiedere raccomandazioni è un ottimo modo per migliorare la reputazione del tuo profilo Linkedin. Le raccomandazioni o segnalazioni, infatti, appaiono non solo nel profilo di chi le riceve ma anche in quello della persona che le ha scritte rendendo evidenti collaborazioni professionali e obiettivi raggiunti.

Ma stai attento: richiedi e scrivi raccomandazioni solo per le persone con cui hai collaborato realmente! Le raccomandazioni fatte da persone sconosciute non solo non hanno alcun valore agli occhi di un potenziale recruiter, ma possono farti comparire come qualcuno alla disperata ricerca di approvazione. Meglio evitare!

Leggi anche: Hai la stoffa del Leader? Ecco le 10 caratteristiche da possedere

LinkedIn e le impostazione per un profilo di successo

linkedin url Url (pixabay)

Ora che avete ben chiaro in mente i 3 passi da compiere verso il vostro profilo LinkedIn, non dovete trascurare le impostazioni che il vostro profilo deve avere per apparire vincente.

Avere un profilo professionale significa influenzare l’immagine che gli altri si creano di te. Solo così puoi apparire come un professionista di successo e stimato da tutti.  Dunque, non aspettare ancora ed inizia ad usare LinkedIn seguendo queste regole base:

1. Personalizza la tua URL

Rendi il tuo profilo più facile da trovare. Come?  Attraverso la personalizzazione della tua URL. Trasforma il tuo indirizzo LinkedIn in qualcosa di più intuitivo come per esempio:

http://www.linkedin.com/in/nomecognome

Modifica la tua URL attraverso la sezione profilo Pubblico. Quindi clicca su personalizza URL, dopodiché riscrivi il campo inserendo soltanto il tuo nome e cognome.

2. Verifica le impostazioni del profilo

Rendi il tuo profilo, le tue informazioni accessibili e libere a chiunque. In questo modo i recruiter potranno contattarti facilmente. Per verificare le impostazioni del tuo profilo dovrai:

  • Controllare le impostazioni sulla privacy del tuo profilo accedendo alla voce di menù privacy e impostazioni. Assicurati che l’opzione seleziona le informazioni che gli altri vedono quando visiti il loro profilo” consenta di far visualizzare il tuo nome e la tua headline
  • Consenti a tutti di visualizzare gli aggiornamenti del tuo profilo intervenendo sull’apposita sezione privacy e impostazioni>>profilo>>seleziona chi può vedere il feed dell’attività”
  • Condividi pubblicamente le tue attività intervenendo sulla voce di menù privacy e impostazioni>>profilo>>scegli chi può seguire i tuoi aggiornamenti”
  • Sempre dalla sezione privacy e impostazioni potrai permettere a tutto il network di visualizzare la tua foto profilo nonché inviarti dei messaggi privati attraverso le voci “seleziona il tipo di email che accetti e modifica la foto del profilo e la visibilità”

Quindi, se vuoi trovare lavoro, o emergere come contatto di riferimento all’interno di LinkedIn, il solo possedere un profilo non è mai sufficiente. Usare questo social efficacemente significa distinguersi in positivo da altri profili simili ed apparire come un professionista di spicco all’interno di una specifica comunità professionale.

Leggi anche: CV Efficace | L’importanza della prima impressione, 4 step da applicare

Vuoi avere un profilo LinkedIn professionale e diventare leader di settore? Scopri i servizi di career coaching JobStep.it

 

Valutazione Gratuita

Richiedi una valutazione del tuo CV e Profilo LinkedIn

Invia adesso il tuo Curriculum Vitae scrivendo a info@jobstep.it oppure prenota una call preliminare, saremo lieti di offrirti un primo feedback gratuito.